fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

LA NOTTE PRIMA DELLA PARTENZA

28 Giugno 2009 · 2 Commenti

Il karaoke va, Susanna e Monica sono indaffarate nel riordino della casa che ha retto ai nostri due campi, il fuoco della grigliata è già spento. Quale connessione potrebbe mai trasmettere tutta la vitalità, i sogni, le fragili speranze, le timidezze, la spavalderia di questi nostri ragazzi! Abbiamo seminato, certo, e tanto. Quanto tempo dovrà passare perché la strada di questo nostro futuro si delinei e quante ore di vicinanza, di ascolto, di canto e di gioco, di discussioni feroci dovranno passare prima che si possa veder spuntare la pianticella della fede? E se fosse già fuori terra, ma nei prati dove non ce lo aspettiamo e non la cerchiamo? E se lo Spirito, vento fuoco fantasia di Dio, “fosse avanti” e i vecchi fossimo noi? I vecchi nell’anima? Se come succede da qualche centinaia di generazioni di umani anche in questa si delineasse già il nuovo, impastato di memoria e di fantasia creativa? Se Dio avesse scommesso anche su questi suoi/nostri figli spigolosi, gelosi dei loro spazi, soli, affettuosi?

Si, una comunità parrocchiale che mette in piedi campi, esperienze per i propri ragazzi è una comunità che crede in loro assieme a Dio, e sa che un investimento così restituisce frutti, certo spalmati nel tempo, attesi fiduciosamente anche quando non se ne colgono segni premonitori, ma sicuri. Sicuri perché non ci appartengono, noi infatti siamo servi inutili,e stanotte anche piuttosto assonnati, stanchi e felici.

f b

Tags: LETTURE CHE CI CONSIGLIAMO

2 risposte ↓

  • 1 Lorenzo // 29 Giu 2009 alle 20:41

    Grazie Beppe per questa esperienza. Grazie per le parole sui ragazzi. Grazie per “esserci stato”.

    Lorenzo

  • 2 Anna Maria // 30 Giu 2009 alle 15:02

    Unisco il mio grazie a quello di Lorenzo, caro Beppe. Nne aggiungo un altro, relativo a questo ponte telematico tra Brittoli e Roma che hai messo a disposizione e fatto giungere da un capo all’altro il pensiero, il sostegno, l’affetto reciproco.

Lascia un commento