fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

PROGETTO FIAT LUX

25 Febbraio 2009 · 1 Commento

Non sempre i progetti si realizzano, ma il solo fatto che qualcuno abbia pensato a questo mi illumina la mattinata! Mentre Obama parla di energie rinnovabili scuola e sanità pubblica (discorso di ieri sera alla nazione) e in Italia invece si brinda al nucleare e alle privatizzazioni, viene presentata alla CEI questa idea: un impianto fotovoltaico per ogni chiesa! Pubblico il lancio giornalistico che ho ricevuto. fra Beppe

Roma. Fiat Lux porterà luce alle chiese italiane. Il progetto presentato alla Presidenza dell’Istituto Centrale Sostentamento Clero, vede la costituzione entro l’anno 2009, di quello che sara’ destinato a divenire il piu’ grande soggetto titolare di piccoli e medi impianti fotovoltaici, di mini eolico e di solare termico. Un mare di pannelli che potrebbero essere installati sui tetti delle parrocchie di tutta Italia, unitamente a piccoli generatori eolici, dalla innovativa forma, adatti all’installazione sui campanili.

“ Abbiamo proposto all’Istituto Centrale un progetto che prevede l’ingresso nel campo dell’energie rinnovabili poiche’ tali fonti di energia sono indiscutibilmente la scelta migliore, se sviluppata ponendo lo stesso Istituto come regista dell’intero progetto” afferma Alessandro Maria Fucili autore del Progetto Fiat Lux “ Un impianto su ogni parrocchia, ma con un titolare unico, cosi’ da far divenire l’Istituto Centrale un interlocutore autorevole, privilegiato ed efficace

Un investimento industriale, quello di Fiat Lux, che prevede step e strategie innovative.

“ Abbiamo monitorato e studiato cio’ che e’ gia’ avvenuto in altri paesi europei, specialmente in Germania” ci dice Goran Zepponi, ingegnere a capo del Team Tecnico di Fiat Lux “ E cio’ che possiamo migliorare in Italia e’ la sola strategia iniziale: evitare la frammentazione e puntare ad un grande, enorme consorzio che otterra’ migliori offerte e garanzie sui prodotti e restituira’ gettiti migliori, sicuri e differenziati”.

Un progetto innovativo quello che l’Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero si trova in questi giorni a valutare.

Un enorme parco fotovoltaico ed eolico, che potrebbe utilizzare tutte le oltre 200 diocesi italiane, dalle Alpi alla Sicilia.

Mentre l’Italia punta al nucleare, Fiat Lux tiene il timone ben puntato in direzione delle Energie pulite e rinnovabili.

E speriamo che sia la luce.

MercurioAgencyPress

Autore: G. Rothas

Il Servizio per le Agenzie e le Redazioni Giornalistiche

Sede di Roma

Tags: PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

1 risposta ↓

  • 1 Vittorio Cattaneo // 2 Mar 2009 alle 10:06

    Ma Obama non era COMUNISTA? In questo periodo di drammatica decadenza dell’italia e del mondo occidentale nasce in america un leader capace di mettere quasi tutti d’accordo (il diavolo e l’acqua santa), possibile che gli italiani non si rendano conto delle drammatiche scelte fatte del nostro primo ministro in questi mesi? Mi scuso per lo sfogo, progetto impianti fotovoltaici ed interventi per la riduzione dei consumi energetici negli edifici e non posso proprio stare dalla parte di chi è ancora convinto che il pianeta sia soltanto un posto dove far soldi…secondo me la chiesa cattolica dovrebbe schierarsi molto più apertamente contro le falsità ideologiche e le leggi ad-personam.
    Ho letto dell’ottimo progetto Fiat Lux, e sarei interessato a ricevere maggiori informazioni.
    cordiali saluti
    Ing. Vittorio Cattaneo

Lascia un commento