fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

CAMMINEREI ADAGIO ADAGIO VERSO UNA FONTANA

20 Febbraio 2009 · Nessun Commento

“Camminerei adagio adagio verso una fontana”. E’ la risposta che nel capitolo XXIII del Piccolo Principe viene data a chi voleva vendere al piccolo grande protagonista una pillola per non avere più sete, facendogli guadagnare 53 minuti di tempo per il lavoro e l’economia. Camminare adagio adagio verso una fontana significa accogliere la sete, assaporarla piano piano, e così prepararsi alla gioia e al piacere dei sorsi d’acqua fresca alla fontana. Il viaggio non conta meno del traguardo. L’attesa e il desiderio valgono. Il tutto e subito devasta la maturazione e la crescita. E il piacere. E il gusto.

Questa mattina quel piccolo principe della sapienza cristiana antica che è Agostino di Ippona nella seconda lettura dell’Ufficio ci ha detto “La nostra vita è una ginnastica del desiderio” (PL 35,2008_2009). Desiderio di Dio, di vederLo, di incontrarLo. Condizione necessaria per coltivare il desiderio è “strappare le radici della vanità”, vivere desiderando cose non vane, non effimere, non banali.

Quanti esercizi di ginnastica vogliamo fare oggi per allenare la nostra capacità di desiderio?

fra Beppe

Tags: PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento