fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

LA CAPPELLINA DEL CONVENTO DELLA LESNA (Torino). KILOMETRI ZERO E COSTO SOSTENIBILE

28 Ottobre 2013 · 3 Commenti

Durante la preghiera di stamattina osservavo la nostra cappellina, su al secondo piano del convento Madonna della Guardia alla Lesna. Qualcosa mi incuriosiva, mi faceva star bene. Poi ho capito.

Tabernacolo proveniente da un altare che stava già a Genova Bolzaneto quando da ragazzini studiavamo nel seminario minore (sic). Poi finito a Susa in una cappella interna, poi nel solaio, poi portato qui, smembrato tra chiesa - statua della Madonna - e cappellina, appunto.

Cassettiera elegante fine ‘800, magari regalata da qualche famiglia di amici.

Cinque sedie, di cui quattro un po’ sghangherate, ma belle.

Un inginocchiatoio, questo sì nato per un luogo del genere.

Un tavolo liberty.

Poi quadri di Cristo e Madonna, un crocefisso di legno, una candela tipo zen, la luce perenne davanti al tabernacolo con la cera liquida.

A terra un bel tappeto da salotto di casa e uno piccolo, “preghiera”, sotto il tavolinetto che regge il tabernacolo.

Insomma un luogo di preghiera, esplicito, anche per la Bibbia aperta sul tavolo, ma costruito come casa, con recuperi di casa. In un angolo il rubinetto, a una spanna da terra, per chiudere l’arrivo di acqua calda, o fredda che sia. Forse qui c’era un lavandino!

Beh, non mi sono sentito a disagio. Anzi. Qui l’ascolto di Dio è circondato da pezzi di vita normale, assemblati dal bisogno di Lui, ma provenienti da altrove.

Grazie, cappellina del convento della Lesna. Preghiera a kilometri 0 e a costo sostenibile.

f b

Tags: AFFARI NOSTRI

3 risposte ↓

  • 1 Simona // 28 Ott 2013 alle 18:40

    ..”la terra canta nei colori della natura..il giorno cede il passo alla notte per Amore, la notte saluta il giorno per Amore..”…e ogni giorno..com’è? “pezzi di vita normale”..possono parlarci di Lui e farci parlare con noi; questa la preghiera: un pezzetto di cuore in ogni cosa e persona incontrata giorno per giorno..grazie per aiutarci a ricordare, apprezzare e..ringraziare capendo che..Dio non chiede né ha bisogno di Grandi gesti, gli bastiamo “noi” con pregi limiti e difetti

  • 2 tea baraldi // 30 Ott 2013 alle 10:37

    Credo che in quella cappellina lì, ci pregherebbe bene anche Papa Francesco e… si troverbbe bene, a suo agio…

  • 3 Simona // 2 Nov 2013 alle 11:07

    Si, Tea, concordo…il mondo intero aveva e ha bisogno di questo ritorno alla semplicità e di riscoprire il “Dio delle piccole cose”…anche se purtroppo, mi fa male dentro ogni volta, vedere alcuni che “usano” queste riflessioni come paravento e pensando che tocchi sempre agli altri o ad altri contribuire a “costruire” un mondo più giusto e umano….non importa….Altri aiuteranno a proseguire la Strada in semplicità e umiltà, in pace con la propria coscienza e con Dio, sempre presente…anche nelle piccole e quotidiane cose della vita

Lascia un commento