fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

GIOVANI VERSO ASSISI 29° e HALLOWEEN

31 Ottobre 2008 · 2 Commenti

E’ in pieno svolgimento il convegno giovanile presso il Sacro Convento di Assisi. E’ possibile seguire in diretta la relazione di don Chino Biscontin .

Intanto Halloween …! Condivido un lancio di ANSA

Mentre in queste ore sempre più bambini sono alle prese con gli ultimi preparativi per la maschera di Halloween, decorano con zucche arancioni case e locali e sono pronti a recitare il ritornello “dolcetto o scherzetto?”, la Chiesa cattolica mette in guardia su una festa che sta prendendo sempre più piede anche in Italia e che, anzi, per alcuni e ‘ divenuta una vera e propria ”mostruosità”. La definisce proprio così padre Gabriele Amorth, esorcista della diocesi di Roma, che però non intende demonizzarla ‘tout court’. “Fino a qualche anno fa, quando era soltanto puro divertimento - spiega il sacerdote che è anche presidente onorario e fondatore dell’associazione internazionale degli esorcisti - era una cosa buona”. Ora invece, “dal momento che ha preso l’andamento che ha preso”, divenendo quasi una tradizione anche da noi, “dobbiamo disapprovarla” perché ha assunto “un atteggiamento negativo” e “non è più al livello dei nostri principi”. Insomma, conclude padre Amorth, “oggi Halloween è divenuta una mostruosita”. 
A spiegare con chiarezza le ragioni per cui la festa della zucca non piace alla Chiesa, è Carlo Climati, scrittore ed autore cattolico di saggi sul mondo giovanile, che per prima cosa puntualizza: “non c’entra nulla con il satanismo e l’esorcismo”. Il rischio è un altro: “in alcuni casi, potrebbe rappresentare una specie di porta aperta verso una concezione errata della fantasia, avvicinando i giovani al mondo dell’occultismo, della magia e della superstizione”. Avvicinamento favorito soprattutto dalla grande familiarità con Internet delle nuove generazioni: “dal computer all’occultismo - mette in guardia Climati - il passo può essere breve”. 
Altra componente da tener presente in occasione di Halloween, secondo l’esperto cattolico, è che intorno alla festa “si è scatenato un fenomeno parallelo che va a toccare i giovani e gli adolescenti: quello di certe feste in discoteca o anche ‘rave’ in cui si rischia di assistere ad una vera e propria esaltazione del macabro, in cui le persone indossano i costumi più orribili e dissacranti, a volte anche offensivi nei confronti della religione”. Le varie feste esoteriche ed ‘horror’ rischiano di spingere i giovani “sulla strada della paganizzazione”. Uscendo di notte e concentrandosi su certi party macabri e stregoneschi, avverte Climati, si perdono di vista gli appuntamenti proposti dal calendario cristiano. “Il ricordo dei santi e dei morti - spiega lo scrittore evidenziando uno dei temi più cari alla religione cattolica - viene sostituito dalla volgarità di certi costumi. I momenti di raccoglimento e di preghiera sono travolti dal volume assordante di certa musica”.(ANSA).

Anche il sindaco di Venezia Cacciari offre uno spunto di riflessione sulla questione.

E infine perché chi ancora crede alle favole di Halloween innocua e dal cuore innocente apra gli occhi leggete un po’ qui

Tags: LETTURE CHE CI CONSIGLIAMO · PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

2 risposte ↓

  • 1 daniele // 31 Ott 2008 alle 12:09

    Non sono d’accordo su questa affermazione:

    … Uscendo di notte e concentrandosi su certi party macabri e stregoneschi, avverte Climati, si perdono di vista gli appuntamenti proposti dal calendario cristiano.

    Infatti è vero esattamente il contrario:

    (da wikipedia)
    Il cristianesimo, come già la dominazione romana, tentò di incorporare le vecchie festività pagane dando loro una connotazione compatibile con il suo messaggio.

    Papa Bonifacio IV istituì la festa di tutti i santi; nella festa, istituita il 13 maggio 610 e celebrata ogni anno in quello stesso giorno, venivano onorati i cristiani uccisi in nome della fede. Per oltre due secoli le due festività procedettero affiancate, sino a che papa Gregorio III (731-741) ne fece coincidere le date. Secondo altre fonti, fu invece Sant’Odilone di Cluny che nel 1048 decise di spostare la celebrazione cattolica all’inizio di novembre al fine di detronizzare il culto di Samhain. Quell’anno l’Ognissanti fu spostata dal 13 maggio al 1 novembre per dare ai cristiani l’opportunità di ricordare tutti i santi e, il giorno dopo, tutti i cristiani defunti (Commemorazione dei Defunti). Per questo nei paesi di lingua inglese la festa divenne Hallowmas, che significa “messa in onore dei santi”; la vigilia divenne All Hallows Eve, che si trasformò nel nome attuale, Halloween.

    Si ebbe, inoltre, una recrudescenza di proibizionismo dal 1630 al 1640, quando la chiesa cattolica fece in modo di far sopprimere ogni festa di tipo pagano legata a questa ricorrenza.

    Inoltre si potrebbe dire la stessa cosa riguardo alla festività cristiane delle Ceneri rispetto al tradizionale Martedì Grasso.

  • 2 Curiosa // 1 Nov 2008 alle 18:02

    sono anna e sono curiosa, due persone in una, perciò sono subito andata a leggere e vi riferisco che cosa ho trovato.
    Messaggio promozionale.
    Cofani Mortuari s.r.l. è il leader nazionale nel settore funebre sin dal 1789.
    Fondata da suor Addolorata da Moribondo la Cofani Mortuari s.r.l. presenta una vasta gamma di prodotti.
    Questo mese in offerta speciale le bare della linea Trapasso Deluxe:
    - Modello felice dipartita
    - Modello Eterno riposo
    - Modello decedo e ci godo
    Richiedete il nostro catalogo al numero nero 16.000.000 telefonate finchè siete in tempo!

    Movimento per i diritti dei morti
    - diritto di voto
    - diritto di iscriversi a giochi online
    - diritto al motto “morto è bello”
    - diritto di avere ogni settimana fiori freschi
    - il termine morto oggi non si considera più politicamente corretto, è opportuno usare diversamente vivo.

Lascia un commento