fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

IO NON SO PREGARE, SIGNORE

24 Luglio 2011 · 2 Commenti

Non ho più detto le preghiere da quando ero bambino
e andavo al catechismo
con l’animo entusiasta e l’attesa di accoglierti nella prima comunione…
Mi hanno insegnato le preghiere, allora…
ma le ho dimenticate, Signore!

Eppure ho dentro qualcosa che nessuno e nulla ha potuto cancellare,
qualcosa che non ha potuto morire, non ha voluto morire: la tua presenza!
Io ti sento, Signore, anche se non so pregare.
Io ti ho visto Signore, anche se non credo in te!

Ti ho visto nelle lacrime di mia madre,
negli occhi dei bambini, nel sorriso di un amico…
ti ho visto nella ricerca della “bustina”…perché eri tu che io cercavo.
Ti ho visto nell’alba che spuntava mentre io,
accovacciato sulla strada, attendevo la morte…

Ti ho visto nella mia disperazione…
Signore, tu ci sei, lo sento!
Tu sei dentro di me! Tu vivi con me!
Non so pregare, Signore, ma forse è preghiera
questo mio bisogno di te.

E’ preghiera questo accoglierti in me,
è preghiera questo accettare il dolore
che mi affligge e mi consuma…
E’ preghiera questo affidarti tutto di me,
questo abbandonarmi al tuo amore
che non capisco,
ma che abbraccio come l’unico motivo
per vivere ancora.

Non so pregare ma ti voglio bene, Signore!

Preghiera di un ospite di Comunità.

Da L’Emmanuele, periodico dell’Associazione FIDES

icon for podpress  Other Media: Download

Tags: AFFARI NOSTRI · LETTURE CHE CI CONSIGLIAMO · PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

2 risposte ↓

  • 1 damiano // 25 Lug 2011 alle 22:18

    Penso spesso al dolore indicibile, che distrae della presenza del Signore nella propria vita, e un “ultimo” mi ricorda che invece Dio c’è lo stesso, e continua a stare vicino, lo senti nel profondo, dove appunto c’è il dolore indicibile.
    Grazie, Amico “ultimo”

  • 2 russo aurelia // 30 Gen 2014 alle 12:08

    io non so pregare giusta o sbagliata prego lo stesso e credetemi prego prego ma mi domando gesu accetta lo stesso queste umile preghiere ma il mio cuore e’ talmente sofferente come oggi perla mia attivita’ piu’ delle volte mi reco al pomputer e leggo preghiere tanta per me un sfogo di fede e speranza spero che gesu’ mi aiutera’ sono peccatrice ma senza fede e’ meglio la morte istentania chi unque legge queste righe credetemi sono sofferente pregate per me sono stanca delle volte dicendo ave marie perdono gesu

Lascia un commento