fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

TORINO SPIRITUALITA’: SPERANZE

24 Settembre 2008 · 1 Commento

Giusto per gustare qualcosa e far venire desiderio di approfondire suggerisco un giovedì 25 a Torino, con una serie di voci da ascoltare su tutte, anche se gli altri nomi e altri giorni non sono da meno: Leonardo Boff, padre Cesare Falletti, Erri De Luca, Moni Ovadia. Certamente un viaggio lassù lo meriterebbe un bouquet del genere. Agli amici sabaudi che sono da quelle parti un pizzico di invidia, e grazie a Marta per il materiale suggerito. 

25giovedì/settembre
ore 10.00-13.00, Accademia delle Scienze
WORKSHOP
Il nudo piacere di vivere
Conduce ROMANO MÀDERA
Ingresso 10 € - Prenotazione obbligatoria: 349/6285605

 ore 15.00-19.00, Centro Interculturale - Corso Taranto, 160
WORKSHOP
Sette modi di dire speranza
Incontri condotti dal COMITATO INTERFEDI DI TORINO
Prenotazione obbligatoria: 349/6285605

ore 16.00, Il Circolo dei Lettori
DIALOGO / Le Speranze del mondo
Speranza e desiderio tra cristianesimo e induismo
STEFANO PIANO dialoga con FRANCOIS XAVIER D’SA

ore 16.30, Il Circolo dei Lettori
LEZIONE / Le Speranze del mondo
Prendersi cura del mondo
Lezione di LEONARDO BOFF

ore 17.30, Porte Palatine
LEZIONE / Le Speranze dell’individuo
Speranze e rimpianti
Lezione di EUGENIO BORGNA

ore 17.30, Accademia delle Scienze
DIALOGO / Le Speranze dell’individuo
Incontrare l’altro
DON VIRGINIO COLMEGNA dialoga con ANTONELLA PARIGI

ore 18.00, Cortile Palazzo Carignano
DIALOGO / Le Speranze dell’individuo
L’esperienza del disincanto
DUCCIO DEMETRIO dialoga con PADRE CESARE FALLETTI
Letture MICHELE DI MAURO

ore 18.30, Il Circolo dei Lettori
DIALOGO / Le Speranze dell’individuo
Ricominciare: la speranza dalla disperazione
RAY KLUUN dialoga con ENRICA BARICCO

ore 19.00, Teatro Gobetti
LETTURA E COMMENTO / Le Speranze dell’individuo
Letture da L’ospite incallito
Di e con ERRI DE LUCA
In collaborazione con Giulio Einaudi editore

ore 20.45, Cortile Palazzo Carignano
PREGHIERE
La speranza della libertà
Lettura e commento dal Libro dell’Esodo
Commentano MONI OVADIA e HAIM FABRIZIO CIPRIANI
A cura di UGO VOLLI
Ingresso 5 € - Info e prenotazioni 349/6285605

ore 21.00, Il Circolo dei Lettori
LEZIONE / Le Speranze dell’individuo
Sentire il mondo attraverso le passioni
Lezione di JEAN-LUC MARION
Introduce UGO PERONE

ore 21.30, Teatro Vittoria
PREGHIERE
La speranza è un sogno fatto da svegli
Spettacolo di danza e musica indiana
Con LILAVATI KAMALA DEVI
In collaborazione con Il Mutamento Zona Castalia
Ingresso: 10 €, 9€  (Piemonte Card), 7 € (ridotto)
Info: 349/6285605

Tags: LETTURE CHE CI CONSIGLIAMO · PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

1 risposta ↓

  • 1 Ernesto Solari // 25 Set 2008 alle 20:12

    E’ necessario oggi che anche l’arte esca dai meccanismi sterili dettati dal mercato e dal collezionismo al fine di perseguire quella convinzione, che si sta radicando in vari artisti, che l’arte possa ancora aiutare il mondo, come forse facevano i primi uomini creativi già nell’antichità, e questo proprio grazie alla conoscenza e alla rivelazione di verità mistico-teologiche e filosofiche(di qualunque religione o fede).
    A tale scopo ho pubblicato sul mio sito http://www.museosolari.com il manifesto della “Resurrection Art” per indicare e proporre quali ricerche e rappresentazioni di Verita’ mistiche e teologiche potranno permettere a tanti artisti di collocare le proprie conoscenze e abilità espressive oltre un piano storico e fuori dal tempo, dalle mode e dalle infinite contaminazioni.
    Se la religiosità e le varie fedi non riescono a misticizzare e spiritualizzare il Pianeta, a causa di rigidità e regole, dovrà tornare a farlo l’artista con l’arte per la resurrezione della creatività umana e quindi dei valori e delle regole a cui la creatività è legata ad iniziare dall’insegnamento didattico secondo quanto trasmessoci dai grandi maestri di ieri e di oggi.
    Dall’insegnamento didattico della creatività alla conoscenza del linguaggio Divino della creazione il passo è estremamente breve e le diverse forme di religioni o di mistica (Cristiani, Ortodossi, Cattolici, Protestanti, Ebrei, Mussulmani, Buddisti, Induisti,…), in apparenza distanti fra loro, potranno diventare più unite grazie all’arte, alla creatività dell’uomo, all’amore e alla conoscenza della natura.
    Tutti uniti dalla creatività e dal linguaggio della natura universale, dalle sue leggi e dal linguaggio divino della sua creazione. Questo linguaggio sarà il vero motore della rigenerazione e della resurrezione della creatività e dell’arte.
    In questo contesto della Resurrezione dell’Arte e del linguaggio creativo si inserisce il rinnovamento e la rinascita di alcuni ambiti specifici dell’arte che avevano già apparentemente profetizzato e annunciato alcune forme di rinnovamento creativo, filosofale, spirituale nonché culturale dell’uomo e del mondo: ..il rinnovamento Cubista, il rinnovamento astrattista, il rinnovamento Dadaista….
    Ben vengano allora le esperienze, le iniziative (convegni e mostre) legate alle tre religioni monoteiste ed ai rapporti tra arte e spiritualità, tra cultura e mistica.

Lascia un commento