fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

AAAAA. SUORE NORMALI CERCANSI. TELEFONARE ORE PASTI.

1 Agosto 2008 · 1 Commento

Sì, grazie alla fantasia dello Spirito Santo abbiamo scoperto ieri con i nostri occhi assonnati ma curiosi, che esistono tante microreliazzazioni che Dio colloca qua e là nel suo mondo per indicarci la via della Speranza. Dopo una bellissima giornata di lavoro (bella Piscina di Cumiana, vero Ste’?) siamo andati a celebrare a casa delle salesiane che vivono in Porta Palazzo, per adesso ci sono soltanto suor Giulieta (Mozambico) e suor Paola (Italia) in attesa della terza, proveniente dalla Colombia. Ci hanno fatto alcuni regali bellissimi: suor Paola alla comunione ha cantato una canzone di sua composizione (Il cercatore di perle) e Giulieta, in abito africano, ha danzato e cantato il grazie a Dio. Ma una volta saranno mai esistite suore normali? Meglio così, meglio così. Poi pizza, gelato in un locale del Quadrilatero Romano e a casa (ma non a nanna, vero fanciulle?). Al mattino avevamo passato parecchio tempo con il fondatore del Sermig, Ernesto Olivero, che si è lasciato intervistare, raccontando così la storia e le linee portanti della loro spiritualità. Intanto prosegue la persecuzione degli amici di Bitonto, la corte da parte di quelli di Ponso e altre amenità (tipo il cocomero time previsto per oggi pomeriggio) che rendono questa settimana densa, piena, forte. E’ ricomparsa Paola, la bimba che ha fatto da baby sitter a fra Beppe, per presentargli il suo cagniolino fatto con il palloncino! Grande divertimento, per lui! Buona giornata.

PS. Complimenti Luciano, la risposta all’indovinello era proprio FICO

Tags: PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

1 risposta ↓

  • 1 paolaegiulieta // 1 Ago 2008 alle 21:40

    …e frati normali ce ne saranno mai in questo mondo di nomadi!?… anche noi usciamo da questa settimana sicuramente più allegre e più ricche di speranza, grazie all’incontro con questa banda di romanacci disposti a tutto…anche ad ascoltare per tre ore di seguito “OLIVIERO”… come si dice da voi, dei colli…
    grazie, KHANIMAMBO CON E SENZA DANZA… non vi dimenticheremo mai più!
    grazie perchè siete giovani dai grandi ideali, il frate non più tanto, ma li porta bene… arrivederci a domani!
    le suore anormali del bronx

Lascia un commento