fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

Omelia della 17.a domenica del tempo ordinario

27 Luglio 2008 · 1 Commento

Vangelo Mt 13, 44-52

In quel tempo, Gesù disse alla folla: “Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra. Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Avete capito tutte queste cose?”. Gli risposero: “Sì”. Ed egli disse loro: “Per questo ogni scriba divenuto discepolo del regno dei cieli è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche”.

 
icon for podpress  Standard Podcast [09:51m]: Play Now | Play in Popup | Download

Tags: GOSPELMEDIA

1 risposta ↓

  • 1 Severino Bouvier // 21 Ago 2008 alle 17:12

    Cavolo! Ecco quello che scioccamente ho trascurato in tutti questi anni leggendo questo brano di Vangelo.
    Quante volte ho pensato: “ok Signore l’affare che mi proponi è buono ma fammi vedere questa perla che io possa comprarla”.
    Grazie Beppe per avermi aperto gli occhi.

Lascia un commento