fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

“NON POSSO LIBERARMI DI TE, CHIESA DI CRISTO”.In ricordo di Carlo Carretto

2 Aprile 2010 · Nessun Commento

In questi tempi di scandalo, di dubbio, di nube - ma sfogliando la storia della Chiesa questa nostra stagione non è più scandalosa di altre - una piccola lettura di Carlo Carretto mi aiuta e mi rasserena, la condivido. Oggi, 2 aprile, è il giorno anniversario della sua nascita, ad Alessandria nel 1910.

“Quanto sei contestabile, Chiesa, eppure quanto ti amo! Quanto mi hai fatto soffrire, eppure quanto a te devo! Vorrei vederti distrutta, eppure ho bisogno della tua presenza. Mi hai dato tanti scandali, eppure mi hai fatto capire la santità! Nulla ho visto nel mondo di più oscurantista, più compromesso, più falso, e nulla ho toccato di più puro, di più generoso, di più bello.
Quante volte ho avuto la voglia di sbatterti in faccia la porta della mia anima, e quante volte ho pregato di poter morire tra le tue braccia sicure.
No, non posso liberarmi di te, perché sono te, pur non essendo completamente te.
E poi, dove andrei? A costruirne un’altra?
Ma non potrò costruirla se non con gli stessi difetti, perché sono i miei che porto dentro. E se la costruirò sarà la Mia Chiesa, non più quella di Cristo.
f b

INSERISCO COMMENTI CHE PER PROBLEMI TECNICI NON VANNO IN AUTOMATICO
“Anche stavolta mi hai fatto commuovere, padre Beppe. Trovo qui non solo coincidenze affettive - anche mio padre avrebbe festeggiato il compleanno oggi, di mia madre conosci l’impegno così vicino a quello di Carlo Carretto - ma anche storiche. Ti ringrazio per aver voluto condividere anche questo.”  (AnnaMaria)

Tags: LETTURE CHE CI CONSIGLIAMO · PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

0 risposte ↓

  • Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento