fratemobile.net

Il blog di Padre Beppe Giunti, una piazzetta dove trovarsi a chiacchierare della vita

fratemobile.net header image 2

MITE, BUONA FEDELE ERMINIA CI HA PRECEDUTI

24 Dicembre 2009 · 1 Commento

“cara Erminia, da 63 anni la tua presenza discreta, operosa è stata parte della famiglia dei Frati, a san Francesco. Il nostro primo contatto fu provocato da un motivo di affetto, due giovani  giovani ti scrissero una prima lettera da parte del tuo futuro sposo, il caro Basilio e così il segno dell’amore e della fedeltà hanno caratterizzato per sempre da quel giorno la tua vita accanto alla nostra comunità. I chierici, i fratini i padri della comunità hanno ricevuto sempre la tua collaborazione, il tuo servizio, la tua umiltà. La tua casa di campagna era sempre aperta alle visite, ai racconti, a un buon caffé. Oggi ti accolgono nella Casa del Cielo quei frati che ti hanno voluto bene, Armando Tonelli, Giuseppe Scano, Francesco Crovella, Piero Coicchi, Nicola Gianotti, e non solo. Noi ti diciamo il grazie da parte dei frati che vorrebbero essere qui, ma legati da impegni nelle parrocchie  nei conventi pregano per te e abbracciano con affetto le tue figliole.”

E’ il testo che oggi al termine del funerale di Erminia Pegoraro Zarpellon è stato letto nella Cattedrale di Susa. Erminia era la vedova dell’ultimo contadino del nostro convento, Basilio, viveva con le due figlie nella casa colonica, nel terreno di san Francesco. Quando ho chiesto a padre Francesco Carratino quale fosse la parola chiave della vita di Erminia, mi ha risposto “fedeltà”. Grazie amica fedele, il Signore ti accolga nel suo Nattale eterno.

f b

Tags: PIAZZETTA DELLE CHIACCHIERE

1 risposta ↓

  • 1 Giuseppe Cotellessa // 10 Giu 2013 alle 18:57

    Il tempo avanza inesoribile e non fa sconti a nessuno. L’unica possibilità che abbiamo è di utilizzarlo bene.

    Giuseppe Cotellessa

Lascia un commento